Perché si dice “senza soldi non si canta messa”?

No Comment Yet

Sono molti i proverbi italiani che hanno a che fare con i soldi. Uno dei più famosi e usati è “senza soldi non si canta messa” o “senza soldi non si cantano messe”. Ma cosa vuol dire? E come si usa?

E’ un proverbio che forse viene dalla Sicilia, dove è molto diffuso, ma che è famoso e utilizzato anche in Calabria (Senza sordi nun s’indi cantanu missi) e in Campania (Senza denari nun se cantano messe) e in generale in tutto il Meridione, fino ad arrivare anche al nord Italia. Senza soldi non si canta messa significa che i poveri non hanno facoltà di parlare e decidere e anche che, per avere un minimo di potere di agire, i soldi sono indispensabili. Vuoi decidere tu, vuoi esprimere la tua opinione su una cosa, vuoi fare qualcosa? Se non hai soldi non puoi aprire bocca, non puoi fare niente. Fatalismo e pessimismo popolare, che pare venga dai latini: “sine pecunia ne cantantur missae”.

Vedi anche: Cosa significa sognare soldi? Dipende dal sogno, ecco le interpretazioni

E’ un proverbio dunque che mette l’accento sull’importanza del potere economico, vedendo i soldi come indispensabili per avere peso nella vita sociale. Puoi scalpitare quanto vuoi, ma alla fine della fiera, se non hai i soldi le tue possibilità sono limite. C’è anche una venatura anti-clericale, se vogliamo, dato che in alcune regioni la versione estesa è ancora più specifica: “disse il monaco alla badessa, senza soldi non si canta messa”. Dunque si precisa che è dall’ambiente religioso che viene questa verità popolare. Oggi si usa appunto per dire che una cosa non si può fare se non ci sono i soldi. Un’amara verità con cui si scontrano spesso i giovani, in particolare al sud, e non è un caso che il proverbio abbia origine proprio nel Meridione.

Vedi anche: Come risparmiare i soldi dello stipendio (anche se basso)

Up Next

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.