Quali sono i lavori in cui si guadagna di più?

1 Comment

I lavori meglio pagati in Italia. Mestieri che offrono soddisfazione e guadagno. Avvocati, medici, ma non solo: le lauree in economia e ingegneria continuano a funzionare. Guadagnare molto è difficile, spesso bisogna saper aspettare…

Ci sono diverse categorie di lavori dove di guadagna bene e quindi è difficile parlarne in termini assoluti. In alcuni casi ci vuole pazienza. Per fare un esempio concreto: un avvocato i primi anni non è detto che guadagni bene, anzi, spesso si lavora tanto e si guadagna poco; ma più avanti molto probabilmente sì. Al contrario, alcune lauree – come quelle nel campo dell’ingegneria, chimica, medicina, farmacologia – permettono di inserirsi velocemente nel mondo del lavoro partendo da subito con stipendi più che decenti. Un punto infatti è assicurato: con la laurea ci sono maggiori probabilità di un guadagno più alto. Nonostante sia opinione diffusa che “ormai è solo un pezzo di carta”, le persone più qualificate, con più formazione, tendono ad avere stipendi più alti.

I lavori dove si guadagna di più in Italia (tendenzialmente)

Gli stipendi italiani sono fra i più bassi d’Europa, ma c’è una grossa forbice tra chi guadagna bene, molto bene, e chi guadagna pochissimo. Alcuni settori però hanno degli stipendi medi tendenzialmente alti, in alcuni casi fin da subito, e forniscono ottime possibilità di crescita professionale ed economica. Abbiamo fatto un elenco basato su varie ricerche incrociate, indicando i lavori e i settori lavorativi dove tendenzialmente è possibile guadagnare di più:

  •  Lavori nel settore economico-finanziario: qua si va sul sicuro, e infatti sono tra le lauree più ambite. Dai semplici contabili ai professionisti dell’export, fino al settore bancario-assicurativo: chi lavora nel campo dell’economia e della finanza, con lauree in economia, statistica o materie simili, guadagna quasi sempre bene. E spesso fin da subito.
  •  Lavori nel settore medico-farmaceutico: anche qua nessuna sorpresa. C’è grande concorrenza ma il settore medico-sanitario e quello farmaceutico consentono notevoli guadagni. Molti anni di studi nella maggior parte poi ampiamente ripagati da soddisfazione e guadagni.
  •  Lavori settore web-marketing: dal marketing manager, al seo-sem manager, fino al community manager o all’e-commerce manager. Il punto è arrivare alla parolina “manager”, cioè a ricoprire il ruolo di responsabile di quel settore. In queste aree c’è molta crescita e le aziende investono, gli stipendi quindi sono tendenzialmente medio-alti da subito. Sono i lavori più promettenti per il futuro.
  •  Lavori settore web-IT: ovvero informatica, tecnologia, internet. I programmatori sono molto cercati e ben pagati in tutto il mondo e in tutta Europa, forse meno in Italia. Resta comunque una professione sulla quale puntare per il futuro. Anche qua tutto consiste nell’arrivare diventare project manager o programmatore senior, all’inizio si viene considerati un po’ come degli “operai informatici” e gli stipendi non sono altissimi.

I lavori in cui si guadagna di più senza titoli di studio

Esistono lavori dove si guadagna molto senza laurea o diploma? Insomma lavori dove non è richiesta una specifica formazione? Verrebbe da rispondere semplicemente NO, senza creare facili illusioni, dato che la situazione lavorativa italiana è difficile anche per chi ha la laurea ed è qualificato… Ma cerchiamo di vedere le cose con ottimismo: sì, esistono alcuni lavori, anche ben pagati, dove non è richiesta la laurea o il diploma. Si tratta di lavori dove è richiesta però una qualifica o l’esperienza.

Ad esempio chi muove mezzi meccanici può arrivare a guadagnare bene, gli idraulici guadaganano bene, con pazienza e un po’ di fortuna anche gli agenti assicurativi (in cui però almeno il diploma ci vuole)… Ma anche nel settore dell’edilizia si può guadagnare bene anche senza titoli di studio, ad esempio come capo turno. Insomma, in assenza di titoli di studio, dovete puntare su corsi di formazione che diano attestati e reali competenze, dunque portare avanti un percorso formativo parallelo a quello lavorativo. Perché purtroppo la realtà è questa: nessuno cerca una persona senza titolo di studio, senza qualifica e senza esperienza.

Vedi anche: Quali sono i lavori che danno meno soddisfazione

 

 

Up Next

Related Posts

Discussion about this post

  1. Giorgio P. says:

    …tutto giusto, ottimo articolo, va aggiunta però una cosa; i lavoro che rendono meglio sono quelli che richiedono più formazione e dunque più anni di studio eccetera. se si ha la fortuna di avere una famiglia che ti sostiene va bene, ma altrimenti come si fa? lo Stato non fa abbastanza, alla fine la maggior parte della gente si deve accontentare e dove si guadagna di più c’è chi comunque stava già bene di famiglia (non tutti, ma insomma l’andazzo è questo!)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.