Ecco i 10 manager italiani più pagati nel 2012

0
67
ottenere la disoccupazione

La crisi ha i suoi effetti paradossali: ad esempio le buoneuscite dei manager italiani più pagati. Ma anche chi, pur restando al suo posto, porta a  casa quasi 50 milioni di euro all’anno. E a riempire metà classifica sono i manager di Luxottica.

C’è aria di crisi in giro ma, nel mondo dei manager questo a volte significa guadagnare di più. Molti di loro infatti, a causa della crisi, sono stati “sollevati” dall’incarico a suon di quattrini di buonuscita, cosa che ha di fatto spostato le posizioni nella classifica dei manager più pagati del paese. Il Sole24ore, in una sua recente valutazione, ha calcolato che l’ammontare degli stipendi dati ai manager nel 2012, è aumentato di circa 50 milioni di euro, passando dai 350 del 2011 agli oltre 400 del 2012. Ecco i quali sono 10 manager italiani più pagati nel 2012.

1) Sergio Marchionne, Fiat

Primo, neanche a dirlo, indiscusso e irraggiungibile, è l’AD di Fiat Sergio Marchionne che lo scorso anno, tra stipendi e azioni, e senza “liquidazioni di sorta, si è portato a casa la bella cifra di 47,9 milioni lordi.

2) Luigi Francavilla, Luxottica

Al secondo posto, ma grazie all’incasso delle proprie stock option, Luigi Francavilla di Luxottica, con 28,8 milioni di euro.

3) Federico Marchetti, Yoox

Federico Marchetti  (22,6 milioni), il fondatore di Yoox, piattaforma  di e-commerce nel settore moda, si trova al terzo posto tra i manager italiani più pagati nel 2012.

4) Roberto Chemello, Luxottica

15,4 milioni per il manager della storica azienda di occhiali.

5) Andrea Guerra, Luxottica

14,2 milioni per il suo collega Andrea Guerra.

6) Enrico Cavatorta, Luxottica

E a seguire abbiamo ancora un altro manager di Luxottica, Enrico Cavatorta, consigliere di amministrazione e DG che ha guadagnato 12,1 milioni di euro.

7) Giovanni Perissinotto, Generali

Al settimo posto l’ex ad di Generali Giovanni Perissinotto (11,6 milioni di cui 10,6 di buonuscita, fino a giugno 2012).

8) Diego Bolzonello, Geox

Segue Bolzenello, manager Geox, rimasto fino a settembre (10,8 milioni di cui 9,6 di “esodo”).

9) Michele Norsa, Ferragamo

L’AD di Ferragamo, Michele Norsa, con 9,3 milioni di euro, si colloca saldamente al nono posto in elenco.

10)  Alberto Rubegni, Impregilo

Infine in decima posizione e ultimo di questa invidiabile classifica, l’AD di   Alberto Rubegni che ha guadagnato, solo (si fa per dire) 7,4 milioni di euro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.