Il canone tv si paga solo in Italia? Ecco come funziona nel resto del mondo

No Comment Yet

Il canone Rai ora si paga in bolletta. Ma solo in Italia si deve pagare un canone per la televisione a prescindere dal fatto che la guardiate o meno? No. Più o meno ovunque si paga un canone, anche se le cose cambiano da paese a paese…

Canone Rai

Cos’è il canone televisivo? Riassumendo, è una tassa che gli italiani pagano per finanziare la tv pubblica, la tv di Stato. Ma anche negli altri paesi europei è così? Sì, non solo in Italia si paga il canone televisivo per una tv pubblica: accade più o meno ovunque.

Il governo ha sostenuto più volte che quello Rai è il più basso. Non è così, ma è vero che in altri paesi non solo si paga, ma si paga anche di più. Da questo grafico possiamo notare che l’Italia è più o meno a metà tra i paesi che pagano di più (come Norvegia e Danimarca) e quelli che pagano di meno (come Albania e Romania):

grafico-canone-televisivo

In alcuni paesi però se si paga il canone – più alto di quello italiano – non si ha la pubblicità (Francia, Svezia, Danimarca), mentre la Rai ha sia il canone sia la pubblicità, come le tv private. Questo probabilmente anche perché c’è sempre stato un alto tasso di evasione (nel 2014 più del 30% degli italiani non l’ha pagato) e il solo canone non bastava a coprire le spese della Rai, alte e spesso molto discusse.

In altre nazioni il canone tv viene calcolato in base al reddito (ad esempio in Finlandia), una misura legata al concetto di equità: chi ha più soldi paga di più, chi ha meno soldi paga di meno. La modalità scelta da quest’anno dal governo italiano, cioè il pagamento del canone nella bolletta elettrica – a prescindere che si guardi o meno la tv – è usata anche da altri paesi già da tempo come Grecia e Portogallo.

In Italia il canone Rai è molto discusso per tre motivi principali: 1) per come vengono spesi i soldi, 3) per la gestione notoriamente partitica della televisione di Stato e 2) perché di fatto è un’imposta obbligatoria anche per chi non guarda la Rai ma semplicemente possiede un televisore e dunque si ritrova a sostenere qualcosa di cui  non usufruisce. Su questo secondo punto però abbiamo visto come sia così più o meno in tutta Europa e non solo, cioè una tassa sul possesso più che una tasse legata al servizio.

Up Next

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.