Dove si guadagna meglio come cameriere?

No Comment Yet

Un mestiere sempre richiesto, ma dove si guadagna di più? Vediamo dove conviene lavorare come cameriere in Italia, all’estero e sulle navi da crociera.

Dove si guadagna di più come cameriere? Quello del cameriere è un lavoro sempre molto richiesto in Italia e nel mondo. Un bravo cameriere con esperienza che lavori in una struttura che guadagna bene (insomma, non il piccolo ristorantino) può guadagnare tra i 1000 e i 2000 euro netti mensili. Si tratta di una media stimata tra gli stipendi più alti e quelli più bassi. Dispiace dirlo, ma le città dove si guadagna meglio per i camerieri non sono in Italia, ma all’estero.

Dove conviene lavorare come cameriere

Luoghi turistici: Ibiza, Porto Cervo, Saint Tropez, ma anche le località sciistiche come Cortina. In queste località i camerieri che lavorano in ristoranti di alto livello possono arrivare anche oltre i 2000/2500 euro, sempre netti, eventuali mance escluse. Si tratta spesso di lavori stagionali. Sottolineiamo che esiste un macrocosmo di ristoranti che, seppur di basso livello, sottopagano i propri dipendenti e addirittura in certi casi li obbligano a lavorare in nero.

Londra o Berlino: tanti giovani italiani vanno in queste città sperando di lavorare come cameriere. E’ vero che il lavoro si trova facilmente anche se non si conosce perfettamente la lingua, ma i guadagni non sono così alti e la concorrenza è tanta. Gli stipendi medi dei camerieri con poca esperienza non sono poi così diversi da quelli italiani, a meno che non vi capiti di lavorare in un famoso ristorante stellato.

Stati Uniti: discorso diverso per certe città americane. Un esempio su tutti? Las Vegas. Lavorare in certe strutture di alto livello di Las Vegas può voler dire avere uno stipendio sui 3mila euro mensili più eventuali mance pazze. In questi casi bisogna anche confidare nella follia dei clienti.

Vedi anche: Partire e lasciare l’Italia, conviene o no?

Dubai: stesso discorso per Dubai. Sono luoghi con ristoranti e alberghi internazionali di altissimo livello, dove è richiesto personale altamente qualificato, con conoscenza di più lingue, esperienza e capacità di lavorare non da tutti. A Dubai un cameriere può arrivare a guadagnare molto più di uno chef italiano. Anche qui, doverosa precisazione: ci sono anche strutture dove i lavoratori sono sottopagati e costretti a orari disumani.

Navi da crociera: altra aspirazione di molti camerieri e cameriere sono le navi da crociera. Di sicuro si tratta di esperienze decisamente formative. Se riuscita a fare il cameriere in una nave da crociera siete pronti a tutto. Ok, ma quanto si guadagna? Dipende: per i camerieri si parla di stipendi tra i 1500 e i 2000 euro mensili, più mance, abbastanza frequenti in alcune navi. Ovviamente si tratta di turni di lavoro molto duri, grande impegno, ed è sempre richiesta la conoscenza di lingue straniere e un po’ di esperienza.

Vedi anche: Quali sono i lavori in cui si guadagna di più?

In conclusione: dove conviene lavorare come cameriere?

Se puntate a soldi veloci, nelle località turistiche dove spesso si viene pagati a giornata. Un turno lungo in un posto come Ibiza può essere pagato anche 150 euro, più eventuali mance. Ma non dura a lungo (o non durate voi).

Altrimenti dovete puntare in alto, ovvero una serie formazione, una fase di transizione come cameriere in ristoranti di buon livello, approfondire alla perfezione le lingue e puntare a ristorante stellati in città molto ricche come quelle citate sopra. Se invece volete uno stipendio dignitoso ma non volete perdere la testa per lo stress, un buon ristorante di fama in una città frequentata fa comunque al caso vostro.

Up Next

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.