Quanto guadagna Mario Draghi? Circa 32mila euro al mese

0
60
Draghi

Qual è lo stipendio del presidente della Banca Centrale Europea Mario Draghi? E’ alto, ma non guadagna tanto quanto pensate. Di certo negli ultimi anni è aumentato.

Quanto guadagna Draghi? La domanda viene spontanea, dato che si tratta di uno degli uomini più potenti del mondo (all’undicesimo posto della classifica Forbes 2015) oltre ad essere uno di quelli che decidono le sorti di enormi capitali e di intere nazioni, in quanto presidente in carica della Banca Centrale Europea. Dunque che stipendio ha Draghi? I dati sono pubblici.

VEDI ANCHE: LO STIPENDIO DI RENZI QUANTO GUADAGNA DAVVERO IL PREMIER

Mario Draghi nel 2015 ha guadagnato 385.860 euro, ovvero poco più di 32mila euro al mese (lordi).

Queste secondo i dati ufficiali del bilancio della BCE. Lo stipendio di Draghi è salito negli ultimi anni: era di 374.124 nel 2013, di 379.608 euro nel 2014 e nel 2015, come abbiamo visto, di oltre 385mila.

Per fare un paragone, il vicepresidente della BCE Vítor Constâncio nel 2015 ha guadagnato 330.744 euro, mentre i membri del comitato esecutivo prendono sui 275mila euro a testa all’anno.

Inoltre Draghi, come tutti gli altri membri della BCE, ha diritto a un’indennità di residenza.

Non è possibile quantificarla nel dettaglio, ma sappiamo che consiste nella residenza di cui usufruisce Mario Draghi, come viene spiegato nel bilancio pubblico della BCE: “Anziché beneficiare di un’indennità specifica, il Presidente usufruisce di una residenza ufficiale di proprietà della BCE. In conformità delle Condizioni di impiego del personale della Banca centrale europea, ai membri dei due organi spettano assegni familiari, assegni per i figli a carico e indennità scolastiche a seconda delle circostanze individuali”.

Mario Draghi è nato a Roma nel 1947. E’ uno degli italiani più famosi e potenti al mondo. E’ stato governatore della Banca d’Italia dal 2005 al 2011, ed è il Presidente della Banca Centrale Europea dal novembre del 2011. Nell’anno 2012 è stato nominato uomo dell’anno dal quotidiano The Times per come, con il suo ruolo di presidente della BCE, ha saputo gestire la crisi in Europa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.