Lavorare nella moda: come cercare, come muoversi, come iniziare

0
24
Moda carolina herrera

Lavorare nel settore della moda è il sogno di molti ragazzi e molte ragazze. Da dove partire? E’ vero che si lavora solo a Milano? E’ possibile iniziare senza esperienza? Dipende cosa volete fare, vediamo come muoversi.

E’ un settore che non conosce crisi e che offre la possibilità di fare un lavoro che allo stesso tempo è anche una passione. Il mondo della moda attira sempre più persone e spesso, con il tempo, può portare anche a buoni guadagni. Ma da dove si inizia? Cosa cercare, come iniziare a lavorare in questo strano mondo della moda? Essendo più che un mondo una galassia sterminata fatta di tanti lavori diversi, è bene come prima cosa restringere il campo. Cosa volete fare?

Stilisti, sarti, figure specializzate

Sarto o sarta, designer, specialista in taglio dei pellami, finitura gioielli, stilista o disegnatrice? Fondamentale è la formazione che avete avuto finora. Diciamo che ci sono tanti modi di entrare nel mondo della moda e il primo è proprio quello legato agli studi fatti. Sono tantissime le accademie e le scuole private che offrono corsi legati al mondo della moda. Scegliete con attenzione, più o meno tutte garantiscono un inserimento immediato nel mondo del lavoro, di solito attraverso stage, ma non tutte sono al livello alto. E siccome la concorrenza è spietata, bisogna avere un’ottima formazione. E’ un mondo in cui non si finisce mai di studiare e di imparare e chi si ferma è perduto.

Le lingue sono fondamentali, una soprattutto

E sappiamo tutti qual è: l’inglese. Che lavoriate a Milano (capitale della moda), Firenze, Roma, New York, insomma l’inglese lo dovete saper parlare e scrivere perfettamente, che facciate la modella, il fotografo, il designer, il creativo o l’esperto di marketing. Tutte le figure cercate nel mondo della moda richiedono un inglese perfetto, proprio perché si tratta di un lavoro internazionale, in cui si viaggia e si lavora anche a distanza con persone di varie nazionalità. Inglese a parte, tutte le lingue sono benvenute e anzi sapere lingue meno diffuse può darvi quella spinta in più in un colloquio e farvi fare colpo.

La moda è anche marketing, amministrazione, economia

La moda è creatività, ovviamente, ma molte posizioni aperte nelle aziende che si occupano di moda riguardano il marketing, l’amministrazione, le risorse umane. Dunque sono utili anche lauree in economia o simili. Un consiglio, valido per tutti, è quello di controllare nei siti dei grossi marchi e delle agenzie e aziende che lavorano nella moda la sezione “jobs” o “lavora con noi” e controllare le posizioni aperte, per capire dove cercare e cosa cercare.

Lavorare nella moda senza esperienza? Non è impossibile ma…

Fin qui abbiamo parlato di skills, competenze, formazione, lingue, eccetera. Ma come iniziare senza alcuna esperienza? E’ ovviamente più dura, a meno che non vi capiti una di quelle strane coincidenze che a volte capitano nella vita (raccomandazione, botta di fortuna, chiamatela come preferite). C’è anche chi si fa strada solo o da sola, in maniera indipendente. Sono tanti i casi di giovani stiliste e/o designer che hanno semplicemente iniziano a fabbricare da sole le proprie creazioni e con il tempo si sono create un loro pubblico, imponendo il loro brand. Se c’è il talento e la passione non è impossibile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.