Come e dove trovare lavoro dopo 50 o 60 anni in Italia

2
8945
bonus pc

Trovare lavoro dopo  50 o 60 anni in Italia non è molto semplice ma è possibile reinventarsi per vivere meglio economicamente e psicologicamente. Ecco cosa puoi fare.

Come e dove trovare lavoro dopo  50 o 60 anni in Italia? Premetto che non è affatto semplice l’Italia è un paese che vivacchia dove i conti non tornano mai a prescindere dai governi. Quindi cosa fare se hai perso il lavoro o vuoi continuare a lavorare dopo la pensione?  Vediamo in questa guida cosa  puoi  fare e come fare

Trovare lavoro dopo 50 anni o 60 anni: come fare

Se hai perso il tuo lavoro oppure vuoi ricollocarti  cerca professioni dove puoi mettere a frutto solo la tua esperienza, valutando con attenzione quali sono i lavori più cercati al momento.

Se sei un manager esiste da anni il  Temporary Managemet,  ma di solito i top manager hanno un loro mercato e si ricollocano con facilità. Tentare comunque non nuoce.
L’unica soluzione concreta per trovare lavoro dopo  50 o 60 anni  è reinventarsi oppure scendere di livello, esistono professioni manuali che i giovani rifiutano, così come esiste la possibilità di ricominciare da capo inventandosi un mestiere.

Non è semplice lo sappiamo, ma se hai una casa grande puoi sempre pensare ad un B&B o affittare le camere per incrementare le entrate, così come puoi valutare di  lavorare in campagna o nei giardini, sempre più persone lo fanno. In un recente rapporto di Coldiretti  ad esempio si parla dei nuovi Hobby Farmers, di fatto è una passione che però può anche generare reddito

Se hai disponibilità economica invece puoi valutare di realizzare un sogno nel cassetto, c’è qualcosa che avresti voluto fare nella vita e non sei riuscito ma a fare? Pensaci e valuta con attenzione il mercato prima di investire i tuoi soldi.

L’alternativa è lavorare online, con tutti i pro ma  soprattutto contro, ti spiegheremo  in seguito perché

Trovare lavoro dopo i 60 anni in Italia

A 60 anni oggi sei giovane non è più come una volta, anzi nasce la voglia di reinventarsi mantenersi in forma e vivere la vita. Se hai i soldi vivere e trovare lavoro in Italia non è un problema, hai le conoscenze giuste per ricollocarti. Se invece non hai un euro o pochi soldi, il mercato del lavoro in Italia offre molto poco, questa è la realtà.

Le uniche possibilità se va bene, sono quelle dei call center, pulizie, pizze, tata ecc. ecc. Se sei fortunato tramite conoscenze trovi qualcosa di meglio, ma non perdere tempo a mandare curriculum  a casaccio, punta direttamente a chi cerca persone con lunga esperienza

Lavorare su internet a 50 o 60 anni

Chi  si inventa una professione su internet a partire dal blog deve essere cosciente di tre cose:

  1. Non è vero che non costa nulla
  2. Bisogna studiare  tanto per capire come funziona
  3. Non avrai interazioni sociali, sarai sempre solo a lavorare da casa

Se sei pronto ad affrontare questo mondo virtuale con tutte le variabili del caso, allora si lavorare online può diventare una  buona opportunità per ricollocarsi a 50 o 60 anni.

Oggi abbiamo affrontato solo il primo capitolo di come e dove trovare lavoro dopo i 50 o 60 anni in Italia, torneremo sull’argomento per darti altre informazioni utili ma senza illusioni.

VEDI ANCHE: QUALI SONO I LAVORI IN CUI SI GUADAGNA DI PIU

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2 COMMENTS

  1. 60 anni,32 passati in un centro commerciali,di cui22 come responsabile casse.j156 esuberi,tra questi Io!!!pochi x la pensione!!Cosa faccio? Disperata sessantenne

  2. La realtà e che per i vecchi come noi non c’è niente… già dopo i 50, salvo profili di grandissime professionalità (nemmeno i diplomati in materie tecniche hanno speranza) è praticamente impossibile trovare lavoro.
    Inviare curriculum/email/linkedin, è praticamente inutile.
    Recarsi di persona, quando ti vedono, ti fanno compilare il solito modulo assunzione e poi chi s’è visto s’è visto… e sei fortunato se non ti danno un calcio nel fondo schiena.
    Lasciate perdere i lavori nel settore IT, quelli, quando hai superato i 30-35, non sono più disponibili. Vogliono solo ventenni che conoscano 10 linguaggi di programmazione, 5 lingue straniere e con almeno 10 anni di esperienza.
    Da questo punto di vista la mentalità giovinilista (anche forse perchè più facilmente sfruttabili) che c’è in italia, credo non ci sia in altri paesi.
    Non ci resta che bussare la porta alle chiese o agli istitituti di assistenza, se vogliamo almeno mangiare una minestra.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.