I vestiti economici? Sono quelli che durano di più. Segui queste regole

0
125
vestiti economici

I vestiti che costano poco non sono quelli più economici. La durata dei vestiti è la cosa più importante. Pensateci: spendete poco ora, ma ne comprerete ancora. E’ il principio alla base del consumismo. Per risparmiare davvero, conviene spendere un po’ di più. Seguite queste regole.

Vedi anche: Come risparmiare sui vestiti: 10 trucchi

Il proverbio lo conosciamo tutti: chi più spende meno spende. Ovvero, se risparmiate troppo su certi prodotti, affidandovi ad esempio a vestiti economici di scarsa qualità, vi troverete dopo a pagare di più. Dei pantaloni di qualità possono durare anni e anni: costano di più, ma non li cambierete mai o quasi. Al contrario, dei pantaloni economici con materiali e rifiniture di scarsa qualità, dureranno poco, e dopo un anno o meno ci troveremo a comprarne altri. E’ il principio del consumismo: prodotti che durano poco e che vanno sostituiti spesso.

Meglio un pantalone da 100 euro o 10 pantaloni da 10 euro?

Nel campo dei vestiti si aggiunge il fattore moda: è facile che alcuni capi passino velocemente di moda e per questo – oltre che per un salutare gusto per lo shopping – ci troviamo a sostituirli. Eppure, i veri vestiti economici sono quelli che costano di più, almeno nella maggior parte dei casi. Dunque come scegliere vestiti economici che durino a lungo e che non passino di moda? Ecco le nostre regole.

Scegliere colori che vanno sempre

Dei pantaloni neri raramente passano di moda. Il taglio forse può cambiare, ma la moda è ciclica: i jeans slim feet ad esempio sono alla moda praticamente da sempre, da decenni. Per certi modelli vale la pena spendere e scegliere vestiti che possano andare bene anche fra due anni o dieci.

Seguire le regole dell’etichetta

Etichetta dei vestiti, questa sconosciuta. E invece, per evitare di cambiare inutilmente pantaloni, maglioni e camicie 10 volte all’anno, è importante leggere le indicazioni dell’azienda che ha prodotto i vestiti. Ad esempio sul lavaggio, fondamentale per la durata dei capi. Sapevate che la Levi’s consiglia di lavare i jeans massimo 2 volte all’anno? Importante anche il lavaggio e la modalità di conservazione del vestito.

Su quali risparmiare? Su quelli che usate meno

Ad esempio i vestiti economici eleganti hanno un senso: a meno che non facciate un lavoro che richiede di essere sempre eleganti, per dei completi che usate due o tre volte all’anno non ha senso spendere migliaia di euro. La regola per il risparmio dunque è di comprare solo capi di qualità per quelli che sappiamo che usiamo di più e che sono maggiormente sottoposti a usura. Mentre per i vestiti che usiamo meno, possiamo anche scegliere tra quelli più economici.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.